La nuova scala del Quaternario: implicazioni e sviluppi futuri
Roma c/o Auditorium ISPRA, Via Curtatone 7
17-18 giugno 2010

questa notizia e' stata aggiornata il 3 Maggio 2009

Il workshop è organizzato con il patrocinio di: AIQUA, Commissione Italiana di Stratigrafia, ISPRA, SGI, SPI, CNR.

Scopo del Workshop
Nel 2009 si è risolta una diatriba internazionale che ha coinvolto profondamente, per anni, la comunità scientifica  geologica, ovvero la ridefinizione dello status del Quaternario.  La soluzione del problema ha richiesto diversi cambiamenti nella scala cronostratigrafica, che ora è finalmente accettata da entrambi gli enti rappresentativi dell’ampia comunità delle Scienze della Terra, IUGS ed INQUA.

A tal riguardo è appena uscito il seguente articolo:
Gibbard, P. L., Head, M. J., Walker, M. J. C. and the Subcommission on Quaternary Stratigraphy. 2010. Formal ratification of the Quaternary System/Period and the Pleistocene Series/Epoch with a base at 2.58 Ma. J. Quaternary Sci., 25, 96-102.

Scopo del workshop è contribuire alla diffusione della nuova scala ed analizzarne gli effetti nei diversi campi di applicazione. Il workshop si articola in due gruppi di sessioni. Il primo affronta le implicazioni cronostratigrafiche della nuova scala, il secondo è dedicato alle esperienze di studio ed agli effetti sulla cartografia geologica, in particolare sul progetto CARG.

Scadenze
10 maggio: presentazione Riassunti
17 maggio: II circolare
24 maggio: pagamento della quota di iscrizione
1 giugno: programma definitivo di tutti gli interventi.
Il programma del Workshop sarà aggiornato periodicamente sul sito web dell’AIQUA